Messaggio

Edicola Sacra alla Scuola Materna Primavera ottobre 2012

Mercoledì 24 Ottobre 2012 16:26 Raffaele Colombo
Stampa

Barzanò 22 ottobre 2012: Edicola Sacra della Madonna e castagne a fin di bene alla Scuola Materna Primavera

La Sig.ra Patrizia Colombo, Coordinatrice della Scuola Materna Primavera, confidando di avere ascolto dagli Alpini del Gruppo, aveva espresso il desiderio di realizzare un piccolo grande progetto: edificare all’entrata della Scuola Materna, una Edicola Sacra, che accogliesse una statua della Vergine Maria; si trattava di una raffigurazione della Madonna, vestita di bianco, con un mantello azzurro, di appartenenza ancora del vecchio Asilo Infantile e della quale si era persa la memoria, ma che Lei aveva recuperata tra le vecchie cose dimenticate, risalenti ancora al tempo in cui l’asilo era gestito dalle Rev.de Suore Preziosine.

Gli Alpini, approvata l’iniziativa in Consiglio, si sono rimboccati le maniche, avviando tutte le operazioni al riguardo, facendosi carico del progetto e della realizzazione fino alla posa in opera nella sua sede, avvenuta in questi giorni e presentata in anteprima agli Alpini oggi, con grande soddisfazione di tutti; l’inaugurazione ufficiale è programmata per il 7 dicembre prossimo. Un particolare grazie al Sig. Mapelli Luigi, per aver contribuito alla costruzione dello stampo, ai fratelli Cazzaniga e agli Alpini che hanno profuso energie, impegno e lavoro.

IV 2012 22 ottobre Scuola Materna 12a

Questa statua della Madonna, non ha similitudine o particolare somiglianza alla Madonna di Lourdes, o di Fatima, o di altre apparizioni Mariane alle quali siamo abituati, perché, da questa statua, traspare un singolare, deciso e mistico messaggio; riteniamo che la Sig.ra Patrizia Colombo ne abbia colto a priori il senso e abbia voluto tradurre questa trasparenza di spiritualità attraverso la scritta, incisa ai piedi del basamento: Veni Sancte Spiritus, Veni per Maria

Una frase che ci fa intuire che, Maria, è il raccordo del Mistero dello Spirito Santo, con tutto ciò che il Mistero stesso ha creato. Ora, alla Scuola, dove già si esprimono gioiosamente nei loro giochi creativi, i nostri bambini possono rivolgere le loro semplici preghiere alla Madonna, che da quella nicchia nell’Edicola, li sorveglierà premurosa; viene così a perpetuarsi, anche nel cuore di questi nostri bambini, la devozione per quella nobile creatura che l’Eterno volle designare come Madre del suo Divino Figlio e che Egli stesso, dalla Croce, assegnò al genere umano come Madre universale per sempre.

Verrà, anche per loro, al pari di noi, il giorno in cui, rivedendo le fotografie scattate con gli Alpini davanti all’Edicola Sacra, si ricorderanno della Madonnina alla Scuola Materna.

Per l’occasione, gli Alpini non hanno mancato, anche quest’anno, di provvedere, a recuperare e ad arrostire gratuitamente le caldarroste per i bambini e i loro genitori, e, come successo lo scorso anno, i loro cappelli con la penna e il marchingegno meccanico, sospeso sopra alle fiamme, nel quale rotolavano le castagne, sono state il loro catalizzatore.

Anche questa volta, le espressioni incantate dei bambini, i loro occhi pieni di curiosità, di luce e di gioia per questi avvenimenti, sono state la grande gratificazione che gli Alpini si aspettavano.

Ultimo aggiornamento Giovedì 03 Marzo 2016 17:37