Gruppo Alpini di Barzanò

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Messaggio
  • Direttiva Europea sulla Privacy

    Questo sito utilizza i cookie per gestire la navigazione, le autenticazioni e altre funzioni minori. Sfogliandolo, accetti che i cookie vengano utilizzati sui tuoi dispositivi.

    Visualizza Direttiva

Home Manifestazioni Scuola e Istituzioni I ragazzi della Scuola Primaria ospiti degli Alpini

I ragazzi della Scuola Primaria ospiti degli Alpini

E-mail Stampa

Il primo pomeriggio di mercoledì 30 maggio, ha visto un folto gruppo di ragazzi delle quinte classi della Scuola Primaria di Barzanò, uscire dalla scuola e portarsi, accompagnati da diverse insegnanti, presso la Baita degli Alpini.

q1-18 q2-18

La Direzione Scolastica, come sempre, non ha esitato ad accogliere l'invito teso a proporre due ore diverse agli scolari, con una lezione non usuale, nella consapevolezza che anche gli Alpini hanno la capacità di insegnare e trasmettere cultura.

Un gruppo di penne nere ha accolto i ragazzi sul prato davanti alla sede; le parole di benvenuto del capogruppo Francesco Motta, hanno introdotto la cerimonia dell'alzabandiera.
L'Alpino Ivan Piazza, della Sezione di Lecco, che tra l'altro è il promotore e coordinatore del restauro da parte della Sezione, dei manufatti dell'antica linea difensiva Cadorna, ha spiegato il significato profondo della cerimonia che si andava a compiere: il tricolore come riconoscimento di identità comune.
Due ragazzi hanno hanno poi fatto salire lentamente la bandiera, mentre l'inno di Mameli veniva cantato da tutti i convenuti.

Il gruppo si è poi spostato all'interno della Baita, dove si è cercato di rispondere alla curiosità naturale dei giovani ospiti, sulla sede nella quale si trovavano e sulle attività che normalmente vi si svolgono.
La narrazione di Ivan Piazza e la proiezione di un filmato hanno saputo catturare l'attenzione degli studenti. Hanno raccontato la storia degli Alpini e il loro impegno nel campo del volontariato e della Protezione Civile, ma soprattutto hanno messo il punto sul lavoro solidale e sulla presenza attiva sui luoghi colpiti da calamità naturali.
Il racconto, ha naturalmente fatto nascere nei ragazzi numerose domande, alle quale Ivan Piazza ha dato risposte adeguate che però, sollecitavano ogni volta altre mani alzate, ad evidenziare l'attenzione e l'interesse che gli argomenti hanno saputo suscitare.

Francesco Motta, con accanto il consigliere sezionale Giancarlo Frigerio, ha posto poi l'accento sull'attività del Gruppo e sulle iniziative più importanti che sono in corso di attuazione.
Ha ricordato, tra l'altro, il libro dell'Alpino Raffaele Colombo: "Sui sentieri della grande guerra" frutto di una ricerca storica accurata sulla Prima Guerra Mondiale ma in particolare sui luoghi e sulle date dei barzanesi deceduti, dispersi o feriti durante quei tragici eventi.
Il Capogruppo ha poi portato l'attenzione degli studenti sui due Alpini attualmente in servizio volontario, spesso impegnati in missioni di pace all'estero; due giovani concittadini in armi che il Gruppo di Barzanò può vantare come soci effettivi.

dis01 dis02

Alla fine dell'incontro, i ragazzi hanno voluto donare agli Alpini due album con i loro bellissimi disegni, che evidenziano la conoscenza e la riconoscenza che questi giovani portano alla presenza delle penne nere sul territorio, anche in ambito scolastico.

L'incontro si è chiuso in allegria con un gustoso spuntino offerto dagli Alpini, prima dei saluti e del ritorno degli studenti alla loro scuola, felici per un pomeriggio diverso che ha portato consapevolezza su un aspetto importante della vita civile.
Ogni volta che è possibile, si spera per tanti anni ancora, invitando per qualche ora i ragazzi delle scuole in Baita, gli Alpini vogliono trasmettere la loro storia e il loro impegno sociale, cercando di lasciare un seme, che magari germogli nei cittadini di domani.

Ultimo aggiornamento Giovedì 31 Maggio 2018 06:07  

Produzioni

Libro 85°

Libro 90°

Prossima Adunata

2017-treviso