Gruppo Alpini di Barzanò

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Messaggio
  • Direttiva Europea sulla Privacy

    Questo sito utilizza i cookie per gestire la navigazione, le autenticazioni e altre funzioni minori. Sfogliandolo, accetti che i cookie vengano utilizzati sui tuoi dispositivi.

    Visualizza Direttiva

Home L'Alpino Informa Le Iniziative Forte di Fenestrelle e Monte Chaberton

Forte di Fenestrelle e Monte Chaberton

E-mail Stampa

È diventata ormai una importante e piacevole consuetudine che il Gruppo Alpini di Barzanò e il C.A.I. organizzino insieme questa gita di due giorni sui luoghi che hanno visto svolgersi eventi storici importanti per il nostro paese.
Come già nei due anni precedenti, sul Monte Pasubio e sul Monte Lagazuoi, l'escursione non è soltanto un'occasione di divertimento e di piacere conviviale, ma un'esperienza di ricordo e conoscenza, su montagne che sono state testimoni di vicende storiche ed umane da non dimenticare.

Quest'anno visita alla Fortezza di Fenestrelle e salita, per i più esperti di montagna, sulla cima del monte Chaberton.
fenestrelle


Il 15 luglio partenza prima dell'alba dalla Baita Alpina di Barzanò per raggiungere la Val Chisone, che si apre alle spalle della città di Torino, per la visita al Forte di Fenestrelle.
Accompagnati da una guida, che ci porta a conoscere tutti gli aspetti della fortezza, la visita dura l'intera giornata.
Progettata inizialmente nel XVIII secolo con funzione di protezione del confine italo-francese, la fortezza venne completata solamente nel secolo successivo e non fu mai coinvolta in assedi o assaltata da forze degne di nota e rilievo, ma fu protagonista di alcune schermaglie minori e di un breve scontro nel corso della seconda guerra mondiale.

La visita ha un taglio escursionistico e si sviluppa per 7 chilometri salendo per quasi 700 metri di dislivello su per la montagna, in una sorta di "Grande Muraglia" piemontese.
Si percorre per intero la panoramica Scala Reale con i suoi 3.000 gradini collocati sul tetto della famosa Scala Coperta. Si visitano le ridotte Santa Barbara, Porte e Ospedale e gli angoli più caratteristici della Scala Coperta di 4.000 gradini, che percorre la costruzione per tutta la sua lunghezza.
Si sale quindi fino a quota 1.800 metri dove finisce la fortezza, con visita conclusiva al Forte delle Valli.
Nel pomeriggio, ritorno al punto di partenza, con discesa dalla Strada dei Cannoni situata all’interno di una bellissima pineta che costeggia le mura del Forte.

Il giorno dopo, alcuni partono di buon'ora per la salita al monte Chaberton. Il monte si trova sulla cresta che costituisce lo spartiacque fisico principale tra Italia e Francia; la vetta (3.131 mt.) si trova in territorio orograficamente italiano, ma politicamente appartiene alla Francia.
chaberton1
L'imponente piramide domina allo stesso tempo l'italiana Valle di Susa e la valle francese di Briançon.
Sulla sommità del monte venne costruita dagli italiani la Batteria Chaberton, una installazione militare che rappresentò sempre una minaccia per la Francia per via della sua posizione strategica dominante tutta la valle di Briançon.
Con gli eventi bellici della Seconda Guerra Mondiale però, i mortai francesi ebbero la meglio sulle batterie italiane ormai obsolete e tutta la zona divenne territorio francese.

chaberton tibetano


Coloro che non sono partiti per il monte Chaberton si dividono in due gruppi.
Uno sale da Claviere per il sentiero che porta alla baita Gimont, costeggiando il confine francese ormai scomparso grazie all'Europa Unita, per poi proseguire più in alto a gustare panorami mozzafiato sulle valli circostanti.
L'altro gruppo, forse i più temerari, provano il brivido di percorrere il Ponte Tibetano più lungo del mondo, che attraversa e percorre le Gorge di San Gervaso. Tre ponti in cavi sospesi e oscillanti nel vuoto per oltre 600 metri di lunghezza, con un'altezza sul fiume che scorre in fondo alla gola che varia dai 30 a 90 metri.

Nel pomeriggio, appuntamento al pullman per il ritorno e per raccontare le diverse esperienze di una giornata indimenticabile per tutti, con il pensiero rivolto ormai alla ricerca di un nuovo obiettivo per il prossimo anno.

Ultimo aggiornamento Lunedì 07 Agosto 2017 13:13  

Produzioni

Libro 85°

Libro 90°

Prossima Adunata

2017-treviso