Gruppo Alpini di Barzanò

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Messaggio
  • Direttiva Europea sulla Privacy

    Questo sito utilizza i cookie per gestire la navigazione, le autenticazioni e altre funzioni minori. Sfogliandolo, accetti che i cookie vengano utilizzati sui tuoi dispositivi.

    Visualizza Direttiva

Gruppo Alpini di Barzanò

Babbo Natale

E-mail Stampa

Babbo Natale Alpino ha fatto il suo ingresso inaspettato, la mattina di venerdì 22 dicembre, nella Scuola Primaria, portando una ventata di entusiasmo tra i ragazzi.
Sacchetti di dolciumi sono stati distribuiti da Babbo Natale Filippo, accompagnato da alcuni aiutanti Alpini, il loro arrivo ha portato gioia e tanti Auguri agli studenti e a tutti gli insegnanti.

bab01 bab02
bab03 bab04
bab05 bab06
Ultimo aggiornamento Domenica 21 Gennaio 2024 16:39
 

Benedizione natalizia

E-mail Stampa

Giovedì 14 dicembre, il nostro parroco don Renato Cameroni, davanti ad un caldo falò acceso all'esterno della Baita, ha impartito la benedizione natalizia alla presenza di un folto gruppo di Alpini, famigliari ed amici. Il presepe, allestito fuori dalla sede, ha fatto da testimone alla suggestiva cerimonia.
Questa è stata anche l'occasione per uno scambio di auguri da parte di tutti i convenuti, con un momento conviviale a base di trippa natalizia e vaniglia con lenticchie.
Alla serata è intervenuto il professor Arturo Morati, collezionista e appassionato di storia, che ha voluto donare al Gruppo di Barzanò una sua collezione di immagini sul passato alpino. Un graditissimo Regalo di Natale.
Erano anche presenti i ragazzi che hanno partecipato con entusiasmo all'ultimo Campo Scuola Alpino, continuando così la loro frequentazione all'attività del nostro Gruppo.
Alcuni dei presenti hanno poi colto l'opportunità per provvedere al rinnovo della tessera per il prossimo anno 2024.

ben01 ben02
ben03 ben04
ben05 ben06
Ultimo aggiornamento Domenica 21 Gennaio 2024 16:46
 

Ricerca sui fratelli Besana

E-mail Stampa

La sera di giovedì 7 dicembre, gli Alpini hanno ospitato in baita lo studente Lorenzo Cazzaniga che ha illustrato la ricerca che ha svolto, per l'esame di terza media, sulla vicenda dei fratelli Besana.
Guerino e Carletto, giovani partigiani barzanesi: il primo, ferito durante un agguato nella valle sopra Introbio morirà tra le braccia del fratello, dopo aver risalito la montagna per avvertire i compagni del pericolo. Il secondo, che non vuole abbandonarlo ai cani dei fascisti, verrà catturato e fucilato alcuni giorni dopo davanti al cimitero di Introbio, con altri cinque compagni.

lor01 lor02
lor03 lor04

Hanno accompagnato Lorenzo in baita la nonna Anna e lo zio, insieme a Valentino Crippa, appassionato di storia locale. Il materiale della ricerca, testi, fotografie e documenti, sono stati raccolti in un prezioso album che Lorenzo ha mostrato ai presenti, e gli Alpini hanno voluto donargli un ricordo della serata.
Ammirevole che il giovane studente abbia voluto condurre questo lavoro su un pezzo di storia del nostro paese, una ricerca che ci fa capire quanto sia importante tenere viva la memoria su coloro che hanno lottato per la nostra libertà, e che mai devono essere dimenticati.

Ultimo aggiornamento Domenica 21 Gennaio 2024 16:48
 

Open Day Scuola Primaria

E-mail Stampa

open05

Si è svolta nella mattinata di sabato 2 dicembre l'apertura della Scuola Primaria per la presentazione del prossimo anno scolastico ai genitori e ai bambini della Scuola per l'Infanzia.
Gli Alpini hanno collaborato alla manifestazione con la preparazione dei palloncini, rigorosamente biodegradabili, che sono stati lanciati dai bambini alla fine dell'incontro.
Pioggia e vento non hanno frenato la gioia e l'entusiasmo dei piccoli che con gli occhi al cielo hanno seguito il volo dei palloncini colorati ai quali era legato un loro piccolo messaggio.

open01 open02
open03 open04
Ultimo aggiornamento Domenica 21 Gennaio 2024 21:27
 

4 Novembre 2023

E-mail Stampa

Giorno dell'Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate.

Questa giornata rappresenta, tra l'altro, l'occasione per sensibilizzare i giovani all'importanza della solidarietà e della civile convivenza, del senso di appartenenza e dedizione al proprio Paese.

A Barzanò, la giornata prefestiva non è stata di impedimento alla numerosa partecipazione dei giovani studenti alla cerimonia di commemorazione.
Grazie agli insegnanti, che hanno accolto l'invito degli organizzatori, un buon numero di alunni delle classi quinte della scuola primaria, sono intervenuti con entusiasmo sul sagrato della chiesa parrocchiale accompagnati dalla dirigente scolastica Viviana Patricelli.
Gli alunni hanno dapprima recitato a turno un loro pensiero tutto incentrato sulla pace. Poi hanno piacevolmente sorpreso quando, accompagnati dal suono di alcune chitarre, hanno intonato in coro "La guerra di Piero", canzone di Fabrizio De Andrè, una ballata ormai popolare che qualcuno ebbe a definire: "un solare inno pacifista ed antimilitarista".

4nov01 4nov02

Questo è il giorno che celebra la fine vittoriosa del primo conflitto mondiale, la Grande Guerra, commemorando la firma dell'armistizio siglato a Villa Giusti con l'Impero austro-ungarico. Oggi il 4 novembre è diventata più propriamente, la giornata dedicata all'Unità Nazionale e alle Forze Armate.
Forze Armate che, in ottemperanza all'articolo 11 della nostra Costituzione, sono spesso impegnate in azioni strategiche volte alla gestione e soluzione di situazioni di crisi, nel difficile processo di difesa della sicurezza e della pace in tante tormentate regioni del nostro pianeta.

4nov03 4nov04 4nov05
4nov06 4nov07 4nov08

Ma mai come quest'anno, questa ricorrenza è stata sentita come una speranza di pacificazione e una riflessione sulla pace. Non poteva essere altrimenti in questo momento di difficile crisi, con una guerra in territorio europeo e un'altra al di là del nostro mare. Le guerre, che dovrebbe essere solo un terribile ricordo, sono invece ancora purtroppo presenti nel nostro quotidiano.

Don Renato Cameroni, parroco di Barzanò, che ha aperto le celebrazioni sul sagrato della chiesa parrocchiale dopo la Santa Messa, ha subito messo la parola "pace" come chiave alle celebrazioni di questa giornata, seguito dal sindaco Gualtiero Chiricò che ha posto l'accento sulla necessità del "dialogo e dell'ascolto" come punti di forza per una pacifica convivenza tra i popoli.

4nov09 4nov10
4nov12 4nov11

Dopo la posa della corona d'alloro alla lapide dei caduti di tutte le guerre sul sagrato della chiesa, tutti gli intervenuti si sono mossi verso il Parco delle Rimembranze con in testa i gonfaloni del Comune e delle Associazioni.
Mentre sul pennone del parco veniva lentamente innalzata la bandiera tricolore, i ragazzi e gli adulti cantavano l'Inno Nazionale. Con solennità e raccoglimento sono state poi deposte le corone di alloro alla stele di tutti i caduti barzanesi e al monumento che ricorda gli Alpini.

4nov13 4nov14 4nov15
4nov16 4nov17 4nov18
Ultimo aggiornamento Domenica 21 Gennaio 2024 21:30
 


Pagina 2 di 9

Produzioni

Libro 85°

Libro 90°

Prossima Adunata

2017-treviso